cerca articoli, documenti, bandi e gare d'appalto, eventi...

Home
Città
Contatti
Albo Pretorio
Elenco PEC
Regolamenti
Polizia Locale
URP
Note Legali
Privacy
Elenco Siti Tematici
Home Page » Contenuti » Notizie » Concorso "Creativi Cercasi": prorogato al 28 maggio il termine di partecipazione

Notizie e aggiornamenti

Dettaglio Notizia

Concorso "Creativi Cercasi": prorogato al 28 maggio il termine di partecipazione
Avvisi Pubblici
Concorso "Creativi Cercasi": prorogato al 28 maggio il termine di partecipazione
Si cerca uno slogan efficace contro il gioco d'azzardo patologico
E' stato prorogato fino a domenica 28 maggio il termine di partecipazione al concorso "Creativi cercasi - ll tuo slogan contro il gioco d'azzardo patologico".

Il gioco d’azzardo ha avuto negli ultimi anni uno sviluppo enorme nel nostro paese. Circa 95 miliardi di euro è il fatturato annuo del 2016 ricavato da lotterie, slot machines, poker, scommesse e giochi d’azzardo di natura sempre più varia. Proiettando questi dati sulla città di Trani si può evincere una spesa in giochi leciti pari a 15.000.000 di euro per una spesa pro-capite di circa 300 euro (dato che tiene conto della popolazione in toto). La platea dei giocatori è cresciuta notevolmente ed è sempre più correlata a fenomeni di povertà e agli effetti della crisi, coinvolgendo anche casalinghe, pensionati, disoccupati e sempre più giovani. Sedici milioni sono gli italiani che, fra i 15 ed i 64 anni, hanno giocato almeno una volta nell'ultimo anno. In misura proporzionale alla crescita del settore sono aumentati i costi sanitari, sociali, relazionali e legali del gioco d’azzardo. I giocatori patologici o ad alto rischio di dipendenza sono stimati in circa un milione.

Al fine di sensibilizzare la cittadinanza a questo problema, il Comune di Trani, attraverso l'assessorato alla salute, ha bandito il concorso "Creativi cercasi - ll tuo slogan contro il gioco d'azzardo patologico". Il fine del concorso è quello di motivare bambini e ragazzi sino a 19 anni di età alla conoscenza del problema attraverso la creazione di uno slogan. Il lavoro ritenuto migliore sarà adottato quale slogan ufficiale del programma per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio della dipendenza del gioco patologico. Possono partecipare al concorso tutti i bambini e ragazzi sino al diciannovesimo anno di età. La partecipazione non può avvenire a titolo individuale, ma deve prevedere la formazione di un gruppo di lavoro che, collegialmente, candiderà il proprio slogan.

Per una piena e consapevole partecipazione al concorso, si informano tutti i partecipanti che potranno richiedere ulteriori informazioni all'indirizzo email assessore.salute@comune.trani.bt.it.

In allegato la locandina del contest e l'avviso con annessa modulistica.
ComunicazioneOrgani IstituzionaliAtti e documentiBandi ConcorsoGare e appaltiUffici e ServiziPiano Sociale di ZonaPolizia LocaleAmministrazione TrasparenteSpeciale Elezioni
Notizie e AggiornamentiIl SindacoStatuto comunale Adempimenti AVCPAppalti e concorsiServiziRegolamentoDisposizioni Generali 
Comunicati StampaLa GiuntaCodice disciplinare  TributiAltre InformazioniIl CorpoOrganizzazione 
EventiIl Consiglio ComunaleAvvisi pubblici  Servizi SocialiContattiSettori e attivitàConsulenti e collaboratori 
     Servizi Demografici Guida praticaPersonale 
     Centro elaborazione dati Ordinanze di PMBandi di concorso 
     Sportello attività produttive Informazioni e recapitiPerformance 
     Sport, turismo e associazioni  Enti controllati 
     Ufficio tecnico  Attività e procedimenti 
     URP  Provvedimenti 
     Elenco Uffici  Controlli sulle imprese 
        Bandi di gara e contratti 
        Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici 
        Bilanci 
        Beni immobili e gestione patrimonio 
        Controlli e rilievi sull’amministrazione 
        Servizi erogati 
        Pagamenti dell'amministrazione 
        Opere pubbliche 
        Pianificazione e governo del territorio 
        Informazioni ambientali 
        Interventi straordinari e di emergenza 
        Altri contenuti 
I diritti delle immagini e delle grafiche sono dei rispettivi proprietari