SETTIMANA DELLA MEMORIA

This event has ended

In occasione del Giorno della Memoria, designato dalla risoluzione 60/7 dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite del 1º novembre 2005 e che si celebrerà il prossimo 27 gennaio, l’Assessorato alle Culture della Città di Trani promuove un ciclo di incontri per riflettere sul senso attuale della storia e della memoria, attraverso la cultura e la conoscenza.

I tempi contemporanei sembrano essere caratterizzati dall’emergere di nuovi rigurgiti di intolleranza e xenofobia, fenomeni che hanno radici ben piantate nel passato, che sembravano poter essere dimenticati e che continuano, invece, a farsi presente.

Ne è testimonianza la necessità di aver dovuto fare ricorso, attraverso l’approvazione della mozione a firma della Senatrice a vita Liliana Segre, alla istituzione di una Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza, con l’obiettivo primario di combattere i discorsi d’odio, fenomeno in crescita, purtroppo, in tutte le società avanzate, sempre più diffusi attraverso l’uso irresponsabile dei social, e che sfruttano ed esacerbano la paura della differenza.

È nostro dovere, attraverso la cultura e l’esercizio della capacità critica, smascherare tali fenomeni e tenere alta l’attenzione su ognuna delle nuove forme in cui l’odio, in ogni parte del mondo, tenta di riprendere vita.

Il primo appuntamento del programma predisposto dall’assessorato alle culture è in programma sabato 25 gennaio alle ore 17.30 all’interno della biblioteca comunale. La sala Maffuccini ospita la presentazione del libro “Mussolini ultima notte a Dongo” a cura della scrittrice Enza Piccolo (editrice Rotas). L’iniziativa è in collaborazione con il comitato Dante Alighieri di Trani. L’incontro è arricchito da un reading a cura di Salvatore Marci che farà rivivere al pubblico l’ultima notte a Dongo di Mussolini, verso il quale l’autrice del libro sospende ogni giudizio.

Domenica 26 gennaio, alle 11, Città di Trani e la sezione locale della Fidapa organizzano presso il museo sinagoga di Sant’Anna un incontro sull’architettura delle sinagoghe presenti in città. Interverranno Maria Mazzilli (presidente della Fidapa di Trani) e Giorgio Gramegna (architetto). A seguire è prevista la visita alla sinagoga di Scolanova, la più importante testimonianza dell’antico quartiere ebraico cittadino.

Sempre domenica, alle ore 18, previsto un doppio appuntamento. In biblioteca, alle 18, Città di Trani e associazione Anteas ricordano la figura di Vincenzo Pappalettera, partigiano deportato a Mauthausen. L’incontro prevede gli interventi di Sabina Fortunato (presidente dell’Anteas di Trani), Assuntela Messina (senatrice), Mario Schiralli (già direttore della biblioteca) e Nicola Spallucci (docente di lingua e letteratura tedesca).

Sempre domenica e sempre alle 18 il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Trani, presso la biblioteca storica dell’Ordine (piazza Sacra Regia Udienza 9) ha organizzato in collaborazione con l’Ente un convegno dal titolo “La storia dimenticata” che riguarderà le conseguenze delle leggi razziali sull’ordinamento forense ed in particolare quello tranese. Sotto la lente della discussione le responsabilità dell’avvocatura, che accettò supinamente quelle leggi e la loro applicazione, quando non vi aderì. Ci furono solo le reazioni di pochi, eroici avvocati, che si opposero al regime e che difesero strenuamente i diritti e le vite delle persone più deboli. L’Ordine degli Avvocati di Trani ha voluto alimentare questo processo di conoscenza, approfondimento e di riflessione, ricercando, anche presso l’Archivio di Stato, i documenti e ogni informazione utile alla ricostruzione dei fatti e dell’Avvocatura tranese di quel periodo. Interverranno all’appuntamento Tullio Bertolino (presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Trani), Amedeo Bottaro (sindaco di Trani), Felice di Lernia (assessore alle culture), Cosimo Matteucci (presidente M.G.A., sindacato nazionale forense) e Vittorio Tolomeo (cultore della materia). Per l’occasione, domenica 26 gennaio, la biblioteca storica dell’Ordine effettuerà un’apertura straordinaria dalle ore 10 alle ore 13.

Lunedì 27 gennaio, giorno della ricorrenza internazionale, saranno protagonisti soprattutto gli studenti delle scuole cittadine. Alle 10.30 la biblioteca comunale ospita un incontro dedicato al percorso culturale e storico degli ebrei a Trani con interventi a cura di Maria Mazzilli (presidente della sezione di Trani della Fidapa) e Mario Schiralli (già direttore della biblioteca). L’incontro prevede la partecipazione degli studenti della Bovio, della Giustina Rocca e della Baldassarre e sarà cadenzato con poesia e musica a cura dei docenti Giuditta Bianchi, Marilena Gaudio e Ilaria di Cugno.

Nel pomeriggio, alle 16.30, presso la scuola primaria D’Annunzio (via Pedaggio Santa Chiara, 75) è in programma la lettura animata del libro “Le storie di Bimba” di Teresa Petruzzelli. L’incontro, a cura di Progedit e l’associazione Boaonda movimento e danza, è aperto a tutti i bambini delle classi terza, quarta e quinta della scuola primaria.  Sempre alle 16.30 ma in biblioteca, l’Università della terza età ha organizzato un incontro aperto a tutti con proiezione del film “Storia di una ladra di libri” diretto da Brian Percival. La pellicola è la trasposizione cinematografica del romanzo Storia di una ladra di libri (pubblicato inizialmente in Italia col titolo La bambina che salvava i libri), scritto da Markus Zusak nel 2005.  Durante l’ascesa del nazismo e il perpetrarsi degli orrori della seconda guerra mondiale, in Germania la giovane Liesel Meminger trova conforto rubando libri per condividerli con gli altri, mentre i genitori adottivi nascondono un fuggitivo ebreo in casa.

Ultimo appuntamento, martedì 28 gennaio alle 16 in biblioteca con un ricordo di Anne Frank (“Mille voci per Anne Frank”) a cura degli studenti della scuola secondaria statale di I° grado Rocca Bovio Palumbo e dell’associazione Marluna Teatro.

Back to top